Dove si trova punto g femminile

Il punto G femminile è ritenuto la fonte dell’eiaculazione femminile. Ma per molti di noi è ancora un mistero, non sanno dove si trova punto g femminile oppure ci sono pure quelli che negano l’esistenza di questo posto

Anche io ne negavo l’esistenza finche non ho scoperto la verita, la verita che esiste e non è quello che tanti dicono che sia.

Dove si trova punto g femminile

dove si trova punto g

Una zona erogena situata nella maggior parte dei casi sulla superfice parauretrale della parete anteriore della vagina.

Dall’orifizio uretrale parte l’uretra che si estende per circa 5cm fino alla vescica ed è deputata in primo luogo all’eliminazione delle urine.

L’uretra è circondata da un anello di tessuto spugnoso, detto corpo spongioso che si congestiona durante l’eccitazione e protegge l’uretra dalla frizione generata dalla penetrazione.l

Per quanto se ne faccia un gran parlare, potrebbe non essere altro che il punto in cui le radici del clitoride incrociano la spugna uretrale.

Come stimolarlo

punto g lavori in corso

Si è fatto un gran parlare sulla differenza tra orgasmo clitorideo e da punto G, e molti esperti hanno sostenuto che da quest’ultima dipenda da un più pieno e intenso orgasmo vaginale.

Il punto G si trova all’interno della parete della vagina, circa 2 a 3 pollici dall’apertura vaginale., quindi, a seconda della persona, lo spessore del muro influirà sulla sensibilità a toccarlo.

Raggiungi il punto G posando la mano in un movimento “vieni qui“.

Se hai le unghie lunghe, assicurati di tagliarle prima di procedere.

Una volta all’interno, poggiate i polpastrelli sulla zona leggermente increspata appena dietro l’osso pubico e premete leggermente verso l’alto.

Muovi le dita sottilmente finché non inizi a sentire un piccolo gonfiore a forma di fagiolo.

Usa una mano per stimolare il tuo punto G e l’altra per massaggiare il tuo clitoride allo stesso tempo.

Varia la pressione, la velocità e il modello di movimento. Prova a muovere le dita lateralmente o in piccoli cerchi.

Punta le dita più forte verso l’alto e scuotile in avanti e indietro.

I vibratori per il punto G possono aiutarti a trovare rapidamente il punto e stimolarlo piacevolmente.

Per approfondire la tua conoscenza sul punto g e capire come stimolarlo leggi: “Lei viene prima” di Ian Kerner.